C'è anche un programma di riduzione dello stress basato sulla consapevolezza (MBSR)

By in
81

C’è anche un programma di riduzione dello stress basato sulla consapevolezza (MBSR)

Di Jessica Migala, 27 marzo 2020

La dieta cheto è benefica solo per 1 settimana, suggerisce lo studio sui topi

Dopo una settimana di dieta chetogenica, i topi hanno iniziato ad accumulare grasso e sviluppare obesità e diabete di tipo 2. Ma sono necessarie ulteriori ricerche sugli esseri umani.

Di Becky Upham, 30 gennaio 2020

7 Lista della spesa per la dieta Keto Must, secondo i blogger

Questi alimenti approvati dal cheto racchiudono alcuni seri vantaggi nutrizionali.

Di Jessica Migala, 25 ottobre 2019

20 pasti dietetici cheto che puoi preparare in anticipo

Stai cercando di scuotere il tuo piano alimentare cheto? Ecco una carrellata di ricette a basso contenuto di carboidrati che puoi preparare una volta e goderti tutta la settimana.

Di Anna Brooks, 21 ottobre 2019 “

Ecco cosa devi sapere su come fare sesso in quel periodo del mese.

Solo perché hai il ciclo non significa che devi rinunciare all’attività sessuale. Per alcune donne, il sesso durante le mestruazioni può essere ancora più piacevole che in altri periodi del mese.

La necessità di lubrificazione diminuisce durante il ciclo e avere un orgasmo può lenire i sintomi legati al ciclo, come i crampi. Inoltre, uno studio pubblicato su Cephalalgia ha concluso che l’attività sessuale può ridurre l’emicrania e il dolore alla cefalea a grappolo per alcuni.

“Il sesso è una parte normale della vita e dovrebbe essere apprezzato da tutte le donne”, dice Carrie Coleman, MD, un ostetricia / ginecologia presso il Massachusetts General Hospital di Boston. “Fondamentalmente, assicurarti di avere una buona contraccezione e prevenzione delle infezioni a trasmissione sessuale (STI) durante tutto il ciclo mestruale dovrebbe renderlo ancora più sicuro e piacevole. “

Ma prima di fare sesso, assicurati di comprendere i rischi di malattie sessualmente trasmissibili, altre infezioni e gravidanza, anche durante il ciclo.

Ecco cosa devi sapere su come fare sesso sicuro durante il ciclo.

Rischio di infezione dal sesso durante il ciclo

È fondamentale praticare sesso sicuro durante il ciclo mestruale perché potresti ancora contrarre o trasmettere una IST, come l’HIV, durante questo periodo, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Il virus può essere presente nel sangue mestruale. Pertanto, i medici incoraggiano vivamente l’uso di un preservativo per ridurre questo rischio.

Lauren Streicher, MD, professore clinico di ostetricia e ginecologia presso la Feinberg School of Medicine della Northwestern University di Chicago, afferma che aneddoticamente, ci sono due ragioni per questo rischio. “Qualsiasi fluido corporeo può trasportare l’HIV o [altre] malattie sessualmente trasmissibili e [durante il ciclo], la cervice si apre leggermente, il che potrebbe consentire il passaggio dei virus”, dice. “Il mio messaggio alle donne è che non sei fuori dai guai per quanto riguarda l’uso della protezione. “

In questo momento potresti anche essere più incline ad alcune infezioni in generale. La tua vagina mantiene un livello di pH compreso tra 3,8 e 4,5 per tutto il mese, secondo l’American Congress of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). Ma durante le mestruazioni, quel livello aumenta a causa del livello di pH più alto del sangue e il lievito è in grado di crescere più rapidamente.

È più probabile che i sintomi di un’infezione vaginale da lievito si manifestino la settimana prima del ciclo mestruale e il rapporto durante questo periodo può esacerbare i sintomi. Ma mancano prove chiare per qualsiasi aumento del rischio di contrarre un’infezione da lievito se fai sesso durante il ciclo.

C’è anche la temuta UTI. “Alcune donne possono essere più inclini ad avere infezioni del tratto urinario dopo il rapporto”, afferma il dottor Coleman. “Questo è molto probabilmente correlato al fatto che i batteri sono in grado di viaggiare facilmente nella vescica durante i rapporti, ma può accadere in qualsiasi momento durante il ciclo mestruale. “

Rischio di gravidanza durante il ciclo

Sì, puoi rimanere incinta quando hai il ciclo, soprattutto se hai un ciclo mestruale più breve (da 21 a 24 giorni) e fai sesso verso la fine del ciclo. Lo sperma può rimanere vitale nella tua vagina fino a cinque giorni, quindi la gravidanza è possibile ed è importante continuare a utilizzare il controllo delle nascite.

Meno necessità di lubrificazione vaginale

È meno probabile che tu abbia bisogno di lubrificanti se hai rapporti sessuali durante le mestruazioni, perché le perdite mestruali tendono a fornire una lubrificazione sufficiente. Se hai bisogno di un lubrificante, allora “i lubrificanti a base d’acqua sono ampiamente disponibili e sicuri sia per il sesso che per i preservativi”, afferma il ginecologo James Simon, professore clinico di ostetricia e ginecologia presso la George Washington University School of Medicine a Washington, DC “I lubrificanti siliconici e ibridi a base di acqua e silicone sono ugualmente sicuri sia per il sesso che per i preservativi. I lubrificanti a base di olio, in particolare i lubrificanti a base di olio minerale, possono deteriorare i preservativi, aumentando il rischio di rottura, e non sono consigliati con i preservativi in ​​lattice “, afferma.

Il sesso mestruale come antidolorifico

Se si verificano sintomi come crampi, sentimenti di tristezza o depressione durante il ciclo, fare sesso in questo momento può essere utile. Il dottor Streicher afferma che poiché gli orgasmi rilasciano endorfine – ormoni del benessere come l’ossitocina e la dopamina – in teoria potrebbero anche diminuire alcuni sintomi del ciclo. “Non c’è nulla di male nel provare”, dice.

Le donne che hanno l’endometriosi, d’altra parte, possono provare più dolore e altri sintomi quando hanno il ciclo, così come il dolore che si verifica con l’attività sessuale o l’orgasmo. Tuttavia, i trattamenti sono disponibili e il sesso non deve far male. Parli con il medico il prima possibile; prima parli, prima puoi sentirti meglio e goderti di nuovo il sesso.

Eccitazione sessuale durante il ciclo

Potresti sentirti più sessualmente eccitato e sensibile durante questo periodo del mese a causa dei cambiamenti nei tuoi livelli ormonali. Alcune donne sperimentano una maggiore sensazione di congestione nella zona pelvica, che può anche aumentare il tuo desiderio sessuale. Ma per alcune donne, questa sensibilità extra può rendere scomodo fare sesso durante questo periodo. (Se non ti piace fare sesso quando hai il ciclo, ci sono opzioni di controllo delle nascite che possono rendere il tuo ciclo più breve, più leggero e / o meno frequente, o addirittura eliminare del tutto il tuo ciclo.) Ricorda che non c’è niente di vergognoso o sporco. sull’avere il ciclo: è del tutto naturale e non c’è niente di sbagliato nell’avere rapporti sessuali in quel periodo del mese. La linea di fondo è assicurarti che sia tu che il tuo partner siate a vostro agio con la situazione. “Non dare per scontato nulla”, dice il dottor Simon. “Le domande aperte con risposte oneste in anticipo sono di primaria importanza. “

Iscriviti alla nostra newsletter sulla salute sessuale!

Le ultime novità in fatto di salute sessuale

I misteri del testosterone

Di Shanna H. Swan, PhDApril 21, 2021

Le migliori tecniche sessuali per l’eccitazione e il piacere delle donne

Un sondaggio nazionale rivela come le donne possono chiedere ciò che vogliono.

Di Beth Levine, 14 aprile 2021

Condizioni di salute croniche dei padri legate al rischio di perdita della gravidanza

Lo studio suggerisce che la sindrome metabolica nel futuro papà è collegata a più di 1 su 4 interruzioni di gravidanza.

Di Becky Upham, 18 dicembre 2020

15 regali di benessere sessuale positivo

Dallo smartphone alla camera da letto, questi regali per il benessere sessuale sono garantiti per girare la testa e arricciare le dita dei piedi.

Di Kaitlin Sullivan, 4 novembre 2020

Perché i giovani americani fanno meno sesso che mai

Uno studio pubblicato di recente, terminato due anni prima della pandemia, rileva che i giovani fanno meno sesso nel 21 ° secolo.

Di Jessica Migala, 11 agosto 2020

Un problema di salute sessuale per lui e per lei

Il microbioma del pene di un uomo potrebbe predire se la sua compagna sviluppa vaginosi batterica, suggerisce lo studio.

Di Stacey Colino, 5 agosto 2020

5 consigli per scegliere il miglior terapista sessuale per te e il tuo partner

Cerchi un terapista qualificato che ti aiuti con i tuoi problemi sessuali, ma sei sconcertato da dove iniziare? Ecco cosa devi sapere.  

Di Catherine Pearson, 9 marzo 2020

Che cos’è un terapista sessuale e come può aiutarmi?

Che tu abbia a che fare con problemi di funzione sessuale o problemi di intimità, un terapista sessuale può aiutarti.

Di Catherine Pearson, 5 marzo 2020

La metà delle giovani donne è insoddisfatta della propria vita sessuale, rivela un nuovo studio

I risultati mostrano che l’ansia, la cattiva immagine corporea e lo stress possono portare all’insoddisfazione.

Di Becky Upham, 27 febbraio 2020

5 modi per liberare l’ormone dell’amore, l’ossitocina

Di Laurie Sue Brockway, 11 febbraio 2015 “

L’autore medita in un parco di New York City. Salute quotidiana

Dopo tre settimane di meditazione ogni giorno per 5-10 minuti, ero un relitto. Le scadenze si stavano accumulando al lavoro, stavo cercando di organizzare una festa di compleanno per il mio bambino di 3 anni e in una disputa con il mio padrone di casa sui prossimi lavori di ristrutturazione. Bei tempi.

Ma meditavo ogni giorno, quindi non capivo perché ero così stressato. Ne avevo letto abbastanza su riviste e libri che pensavo che la pratica mi avrebbe reso calmo e raccolto in ogni momento. Quando ne parlai ad Allan Lokos, il fondatore e insegnante guida del Community Meditation Center di New York City, ridacchiò.

“La meditazione non riguarda necessariamente la riduzione dello stress”, ha detto. “Se si sperimenta una riduzione dello stress nella pratica della meditazione, è fantastico, ma non è proprio lo scopo. “

Ha continuato spiegando che la prospettiva classica e tradizionale della meditazione non ha nulla a che fare con la riduzione dello stress o il rilassamento. Non troverai mai quelle parole o quei concetti negli insegnamenti originali, mi ha detto.

“La meditazione è stata insegnata dal Buddha come un modo per le persone di ottenere informazioni su cosa sia veramente la vita e di acquisire saggezza, il che porterà alla cessazione del modo in cui le persone si causano infelicità”, ha detto. “Ciò che resta con la cessazione della creazione dell’infelicità è una vita senza stress. “

Era una prospettiva interessante, in contrasto con il mio atteggiamento di soluzione rapida.

“Allora perché dovrei continuare a meditare se non mi dà il ricercato sottoprodotto”, ho chiesto?

“Questa è solo una parte del processo”, ha detto Lokos. Ha spiegato come le persone tendono a pensare che se hanno pensieri positivi durante una meditazione seduti è bene, e se hanno pensieri negativi durante una seduta è un male. “Non è vero”, ha detto. “Ciò che è buono è sedersi e fare pratica. “

Ho seguito il consiglio di Lokos e ho continuato il mio viaggio verso l’illuminazione, contento di come stavano le cose in quel momento.

Sebbene la riduzione dello stress potrebbe non essere l’obiettivo principale della meditazione, sufficienti ricerche supportano l’idea che la pratica della consapevolezza possa alleviare la tensione emotiva o mentale. Uno studio pubblicato nel marzo 2018 sulla rivista Brain and Cognition ha rilevato che le persone che hanno praticato la Meditazione Trascendentale, una forma di meditazione mantra silenziosa, per un periodo di quattro mesi hanno sperimentato livelli ridotti di stress psicologico sul posto di lavoro. Un altro studio, presentato alla conferenza Experimental Biology 2018 a San Diego, ha riscontrato una riduzione dell’ansia dopo una singola sessione di meditazione introduttiva di un’ora.

C’è anche un programma di riduzione dello stress basato sulla consapevolezza (MBSR). Il programma è stato sviluppato da Jon Kabat-Zinn, PhD, direttore esecutivo fondatore del Center for Mindfulness in Medicine, Health Care e Society presso la University of Massachusetts Medical School, per aiutare i pazienti affetti da malattie croniche che non rispondevano al trattamento tradizionale. Sin dal suo inizio negli anni ’70, il programma si è diffuso nelle scuole di medicina e nelle strutture di consapevolezza in tutto il paese.

La crescente ricerca dimostra altri vantaggi della meditazione, tra cui la riduzione del dolore e miglioramenti nella memoria e nella concentrazione. Delle 122 persone che vivono con condizioni muscolo-scheletriche croniche che hanno partecipato al programma di gestione del dolore e dello stress implementato nel 2017 presso l’Hospital for Special Surgery di New York City, più della metà ha affermato che la respirazione consapevole li ha aiutati a gestire il dolore cronico e lo stress. La ricerca è stata presentata al meeting annuale dell’American College of Rheumatology and Association of Rheumatology il 24 ottobre 2018 a Chicago. Una ricerca pubblicata nel marzo 2018 sulla rivista Brain Imaging and Behaviour ha rilevato che gli individui sottoposti a training di consapevolezza hanno sperimentato miglioramenti nelle prestazioni della memoria, che è stato anche collegato all’aumento del volume nell’ippocampo sinistro, una regione del cervello associata alla memoria.

Sembrava fantastico e più economico di qualsiasi altra tecnica di riduzione dello stress a cui potessi pensare: massaggi, yoga, reiki. Ho deciso di provarlo. Ecco cosa ho imparato sulla meditazione dopo averla provata per un mese e come mi ha aiutato.

1. Puoi meditare ovunque

Quando iniziavo, impostavo la sveglia cinque minuti prima del solito e mi svegliavo e ascoltavo una meditazione guidata su Calm, l’app di meditazione (gratuita su App Store e Google Play, con acquisti in-app). Ma dopo pochi giorni dalla nuova abitudine, ho dormito troppo. Non avevo tempo per meditare e affrettai la mia routine mattutina per portare me e mia figlia fuori dalla porta.

Quando ero seduto in metropolitana diretto all’ufficio, ha iniziato a pesarmi: come potrò mai continuare così per un mese? Non ho tempo per meditare, anche quando cerco di trovare il tempo.

Poi mi ha colpito: potevo meditare sul treno. Mi sono bloccato nelle cuffie e ho individuato l’app sul telefono per ottenere cinque minuti di immobilità prima di iniziare la giornata lavorativa.

Sebbene Lokos abbia suggerito che è meglio avere un orario e un luogo prestabiliti per una pratica di meditazione recensioni negative su slim4vit, queste non sono regole rigide e veloci. In effetti, non ci sono davvero regole quando si tratta di meditazione, specialmente quando si è agli inizi. Lokos mi ha rassicurato su questo punto quando ha eseguito le cose da fare e da non fare della meditazione:

“Non devi sederti con le gambe incrociate e non devi chiudere gli occhi”, ha detto. “Non hai nemmeno bisogno dell’app. “

Secondo Lokos, tutto ciò che devi fare è seguire le sensazioni del respiro.

“Nella prima parte dell’allenamento, si tratta dello sviluppo della concentrazione”, ha detto. “Seleziona un luogo e un momento in cui è più facile seguire le sensazioni del respiro. “

Per me quel posto non era sempre lo stesso. Ho meditato in metropolitana, in un ufficio tranquillo al lavoro, nel bagno turco in palestra, persino in un furgone di meditazione che fortunatamente parcheggia regolarmente vicino al mio ufficio.

Ma per quelli di voi, come Lokos, che amano la disciplina, suggerisce che meditare al mattino funziona meglio che nel corso della giornata.

2. Una meditazione con qualsiasi altro nome è. . . Meditazione

Quando ho annunciato la mia intenzione di meditare ai miei colleghi e amici, sono stato sommerso da suggerimenti su come iniziare: prova questa app, prendi quel libro, vai a questo corso. È stato fantastico sapere che c’erano così tante opzioni a mia disposizione e ho provato ognuna di esse. Personalmente ho trovato una meditazione guidata sulla gentilezza amorevole la più piacevole. Inoltre, mi ha aiutato avere una voce da seguire perché ho trovato più facile rimettere a fuoco ogni volta che la mia mente vagava (cosa che faceva spesso).

Ci sono molti diversi tipi di meditazione tra cui scegliere e la ricerca mostra che diversi tipi di meditazione possono avere effetti diversi sul cervello. In uno studio pubblicato nell’ottobre 2017 sulla rivista Science Advances, i ricercatori hanno esaminato gli effetti di tre diversi tipi di meditazione praticati per tre mesi sul cervello di oltre 300 volontari. Il primo gruppo ha praticato concentrandosi sul proprio respiro e riportando la mente a quel focus ogni volta che vagava.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)